Clarks scarpe: il rimedio che cercavo da tempo!


Non si può scampare all’inevitabile. Nonostante tutti i miei sforzi devo ammetterlo, prima di tutto a me stessa. Devi ritirare le ballerine.

La temperatura sta cambiando e io sono troppo freddolosa per reggerle, se non accompagnate da collant 50 denari che, però, al momento mi sembrano un tantino troppo.
Ma sto così bene con loro, sono le uniche che mi fanno sentire chic senza pretendere troppo dal mio corpo.

E’ proprio per questo che ho iniziato la mia ricerca: ci sarà pur qualcosa che potrà farmi sentire elegante senza costringermi ad imprecare di dolore ad ogni passo?

Eliminiamo subito le scarpe con il tacco: non sono una donna masochista che pretende i 12 centimetri minimi per uscire di casa, sono più che contenta di accontentarmi di un’altezza che può variare dai 3 ai 6 centimetri, regalandomi una botta di vita con un 8.

Quando ho impostato i giusti filtri di ricerca sono riuscita ad arrivare alla soluzione: Clarsk Scarpe.

Devo ammettere di averle snobbate per anni a causa del loro modello di punta che non mi ha mai entusiasmato ma tre pezzi mi hanno assolutamente convinto.

CLARKS Hamble oak

Ok, sarò sicuramente scontatissima ma il modello Richelieu fa sempre la sua porca figura, è inutile mentire. La mia prima esperienza l’ho avuta con un modello super flat e per questo non è stata super positiva ma un po’ di tacco le rendono davvero perfette!

CLARKS Hazelnut ice

Niente tacco? Ok, mi do alla zeppa che quella la sopporto. Questi polacchini mi hanno subito conquistato, il colore adattissimo alla stagione, il tacco 8 facilmente sopportabile e le linee pulite la rendono una calzatura molto versatile.

CLARKS Lulworth Beach

Io adoro questi stivaletti, molto probabilmente richiamano il Robin Hood style ma credo sia questo il motivo che mi spinge ad amarli. Il color teal è un must have della stagione e possono essere il fulcro portante di un look. Adorabili!

Lascio un commento

*


*

Scrivi qui il tuo commento: