Borse in Suede A Portata di Mano


Non bastavano i festival musicali estivi, il Coachella Festival, il Glastonbury e tutti quei social happening in cui ‘sfilano’ le ‘It’ più glamourous del momento con dichiarata nonchalance, a rendere must have le borse in suède.

Chloé Suede Bag

Chloé Suede Bag

Tracolla lunga, stile Pocahontas, e possibilmente con lunghe frange che scendono sul fianco. Le borse in suède che abbiamo visto campeggiare ovunque quest’estate, in risposta all’imperante inno boho, non battono in ritirata ma resistono ai primi freddi. Eccole spuntare in versione Winter, sui toni del nero o dei marroni bruciati, non eccessivamente grandi ma sempre molto morbide e ‘accoglienti’. Le tre varianti che ho selezionato arrivano dalla Francia, che come sempre è fucina di giovani e talentuosi brand di accessori.

Pieces, borsa Tabatha Suede Obo

Pieces, borsa Tabatha Suede Obo

Cominciamo da Pieces con la borsa in suède Tabatha Obo. La forma è a sella, in suède nera con lunghe frange, il manico perfetto per essere portata a spalla e la dimensione riflette comodamente l’esigenza tutta al femminile di coniugare praticità e stile.

Nat&Nin, pochette Malibu

Nat&Nin, pochette Malibu

Segue la più estrosa di Nat&Nin, la pochette Malibu in un blu elettrico molto estivo, con leggera tracollina in catena metallica e un decoro di frange che la riveste in toto.

Minelli, borsa Saskia

Minelli, borsa Saskia

Infine la Minelli Saskia, marrone, riscopre il ruolo del ‘secchiello’ in una rivisitazione più attuale, ampia e con manico sempre a spalla di una lunghezza che fa vincere su tutto il comfort.

Lascio un commento

*


*

Scrivi qui il tuo commento: